Download Althenopis by Fabrizia Ramondino PDF

By Fabrizia Ramondino

Show description

Read Online or Download Althenopis PDF

Similar italian_1 books

The divine comedy of Dante Alighieri. / 2: Purgatorio

This most suitable verse translation via Allen Mandelbaum presents a completely clean adventure of Dante's nice poem of penance and wish. As Dante ascends the Mount of Purgatory towards the Earthly Paradise and his cherished Beatrice, via "that moment state during which the human soul is cleansed of sin, " all of the ardour and anguish, poetry and philosophy are rendered with the immediacy of a poet of our personal age.

Additional info for Althenopis

Example text

Quel sangue, invece, nella bacinella, nulla aveva a che fare col gioco e nemmeno con l’alcool, né col sapone. Nostra madre poi, malgrado quel sangue, non aveva un corpo, aveva i gesti, ma soprattutto aveva i «pensieri», aveva mal di testa. Dai «pensieri» e dalle sue incombenze non poteva venire quel sangue. Forse dal mal di testa, o il mal di testa dal sangue, ma il mal di testa era anche collegato ai «pensieri». Di quel sangue invece sentivo l’odore, come una memoria sbiadita, sulle gonne della nonna.

E se la prima è fonte di gioia e di abbandono; la seconda è invece piú contraddittoria e a volte produce ansia e ha bisogno di lunghi apprendistati. E cosí, se «L’odore della mano della nonna, di incenso, olio, polvere, cera e fiori, mi calmava; la mano di nostra madre invece era inquietante, pareva sempre cancellare “sciocchezze”, lavare via qualcosa, fresca e odorosa di sapone». E qui, oltre a notare una somiglianza con la madre del Lessico famigliare di Natalia Ginzburg, è possibile dire che queste due narratrici famigliari prefigurano una genealogia spiccatamente femminile, che si estenderà alle figure della letteratura, facendo di Ramondino l’erede diretta della stessa Ginzburg, ma anche di Anna Maria Ortese e di Elsa Morante (senza dimenticare la Clotilde Marghieri di Vita in villa).

Di fronte alla casa del proprietario fondiario c’erano i tre corpi della chiesa: la facciata, il campanile, la casa del parroco; dallo stesso portone si entrava nella casa del parroco e in quella di Antima e dei suoi figli. Don Candido, sempre attivo, attraversava il villaggio con un ombrello in mano, anche nei giorni di bel tempo, come per darsi un contegno; quasi nessuno infatti aveva l’ombrello e quando pioveva si coprivano la testa con la tela incerata. Donn’Antima era a servizio dal parroco; e si diceva che Antonia, sua figlia, se la facesse col prete.

Download PDF sample

Rated 4.75 of 5 – based on 44 votes